Green pass, controlli sui bus dal 6 dicembre

Green pass, controlli sui bus dal 6 dicembre

Dal 6 dicembre per salire su tutti i mezzi pubblici di trasporto locale sarà necessario esibire il Green Pass. L’AIR ha definito il piano organizzativo per agevolare i controlli delle certificazioni dei viaggiatori.

Da lunedì partiranno le verifiche. Per accedere sugli autobus bisognerà essere in possesso almeno del Green Pass “base” (ottenibile anche con un tampone molecolare o antigenico rapido negativo, fatta eccezione per i minori di 12 anni e per i soggetti esenti in possesso di certificazione medica), così come previsto dal decreto legge n. 172 del 26 novembre 2021 e relativo alle misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da Covid-19.

I controlli verranno effettuati mediante lettura del QR attraverso l’App “VerificaC19” del Ministero della Salute. Agli utenti sprovvisti di certificazione o con certificazione scaduta e a chi non esibirà il Green Pass, non sarà consentito l’accesso a bordo con l’ausilio, all’occorrenza, delle forze dell’ordine.

In questi giorni la governance dell’azienda di trasporto regionale ha partecipato ai tavoli dei Comitati Provinciali per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica coordinati dalle singole Prefetture, per definire l’organizzazione dei controlli.

L’AIR si è impegnata ad agevolare le attività di verifica a campione da parte delle forze dell’ordine e da subito l’Amministratore dell’azienda di trasporto, Anthony Acconcia, ha dato mandato agli uffici di procedere alla nomina degli addetti al controllo della certificazione verde.

Sono 105 i dipendenti autorizzati all’accertamento della validità o dell’integrità delle certificazioni verdi Covid-19 sia per i viaggiatori sia per l’accesso ai luoghi di lavoro nei presidi di Avellino, Benevento, Caserta, Napoli e Salerno.

«Siamo pronti con il piano organizzativo. Agli incontri in Prefettura abbiamo dato da subito la nostra disponibilità a far parte della task force mista, così da agevolare i controlli. Saremo attenti e rigorosi nelle verifiche ai viaggiatori, così come stiamo già facendo per i dipendenti. In questa fase ancora delicata per la salute pubblica, noi faremo la nostra parte per garantire la sicurezza degli utenti e la regolarità dei servizi», ha dichiarato l’Amministratore Unico di Air, Anthony Acconcia.